Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Cliccando su "Accetto" acconsenti all'uso dei cookie.
Luigi Tiana (foto L'Unione Sarda - Pinna)
CRONACA SARDEGNA

Luigi Tiana da Cabras è Abate del monastero di San Pietro di Sorres

Cabras è in festa. Padre Luigi Tiana, monaco benedettino originario del paese lagunare e dove spesso rientra per salutare i propri familiari, è stato nominato Abate del monastero di San Pietro di Sorres.

Un incarico prestigioso arrivato a sorpresa. Luigi Tiana, 56 anni, rientra nel luogo dove è iniziato il suo percorso. Entrò proprio nel monastero di San Pietro di Sorres nel 1981. Nel 1997 arriva l'ordinazione. Per intraprendere gli studi in teologia biblica Luigi Tiana si trasferisce prima in Francia e poi a Roma.

Nel 2007 diventa priore del Monastero benedettino di Subiaco, nel Lazio. Qui ci rimane per ben 5 anni, sino al 2012. Poi un altro trasferimento, in Umbria, nell'abbazia di Sant'Eutizio, uno dei complessi monastici più antichi in Italia, situato nella Valle Castoriana, Comune di Preci.

Qua rimane per tre anni consecutivi. Padre Luigi Tiana poi si trasferisce a Roma con la carica di Procuratore Generale della Congregazione Sublacense Cassinese di San Benedetto. E ora il ritorno in quella che è un po' la sua casa, a San Pietro di Sorres, a Borutta, dove tutti si preparano ad accoglierlo.

di Sara Pinna