La manifestazione a Barcellona (foto Ansa)
CRONACA

Festa nazionale a Barcellona, un milione di indipendentisti in piazza

Sono un milione gli indipendentisti catalani scesi ieri per le strade di Barcellona.

Centinaia di migliaia di persone, lo ha confermato la polizia municipale, che hanno approfittato del giorno della festa nazionale catalana, la "Diada", per portare in piazza le istanze di indipendenza.

La "Diada" commemora la fine dell'assedio di Barcellona del 1714, quando la Catalogna perse le sue libertà costituzionali nella guerra contro i Borboni e l'autonomia della regione, e già dal 2012 è stata un pretesto per manifestare chiedendo la secessione.

Festa nazionale in Catalogna: Barcellona in festa
In migliaia hanno manifestato per le vie della città catalana
La "Diada" commemora la fine dell'assedio di Barcellona del 1714
La festa da anni è un pretesto per chiedere la secessione
Diverse persone ne hanno approfittato per manifestare contro il governo centrale di Madrid
Molti leader politici indipendentisti sono ancora in carcere ad un anno dal tentativo di indipendenza
Un'immagine di Barcellona dall'alto (foto Ansa)

Ma quest'anno, a poche settimane dal primo anniversario del tentativo fallito di indipendenza dal governo centrale di Madrid, e mentre diversi leader indipendentisti sono ancora in carcere, è stata un'occasione per i secessionisti di mostrare i muscoli.

Tra t-shirt rosse e bandiere separatiste giallo-rosse, i dimostranti si sono esibiti in piramidi umane, una tradizione catalana, e molti sfoderavano cartelli come: "Liberate i prigionieri politici".

(Unioneonline/D)

IL VIDEO:

Il tuo browser non supporta i video HTML5