Di Maio e Salvini
CRONACA

Caso Diciotti, Di Maio e il premier telefonano a Salvini: "Restiamo compatti"

Le due anime del governo - quella leghista e quella grillina - provano a ricompattarsi dopo l'avviso di garanzia ricevuto da Matteo Salvini, indagato per sequestro di persona per il trattenimento a bordo dei migranti soccorsi dalla nave Diciotti.

Secondo le ultime indiscrezioni, nel pieno delle polemiche suscitate dalle dichiarazioni del ministro dell'Interno (che ha definito "ingiusto" il fatto che magistrati "non eletti" indaghino su chi, invece, è stato "eletto dal popolo"), il capo politico del Movimento 5 Stelle avrebbe telefonato al leader della Lega (smentita, invece, la voce di un incontro), avvisandolo di stare in guardia perché ci sarebbe da più parti l'intenzione di dare una "spallata" all'esecutivo per far fuori la Lega e spingere i pentastellati a un nuovo accordo col Pd.

Delle indagini sulla nave Diciotti Di Maio ha parlato anche pubblicamente, durante un evento a Bisciglie.

"Il caso è stato affrontato dal governo in maniera compatta", ha detto il capo politico del M5S. "Non stiamo dicendo che quelle azioni siano state sbagliate, anzi abbiamo lavorato quattro giorni insieme. Noi continueremo a sostenere quella linea di governo. Non abbiamo detto tanto per dire che chi arrivava in Europa andava ricollocato".

"Io credo in questo governo e spero duri il più possibile per portare a casa i risultati", ha detto poi Di Maio . "Non provano tanto a dividerci sui temi concreti ma il tema sono le dichiarazioni. Non si può sostenere l'idea di attaccare in malo modo della magistratura, perché facciamo il gioco di chi ci vuole dividere".

Ma, per Di Maio, le dichiarazioni sono una cosa, mentre "i cittadini vogliono i fatti".

Nel frattempo, ieri Salvini ha anche ricevuto una telefonata dal premier Giuseppe Conte.

Una conversazione nel corso della quale il presidente del Consiglio avrebbe, tra l'altro, espresso "solidarietà" al numero uno del Viminale dopo la sua iscrizione nel registro degli indagati.

(Unioneonline/l.f.)