L'unità navale dei Vigili del fuoco col sonar per le ricerche del corallaro (foto Gloria Calvi)
CRONACA

Capo Caccia, terzo giorno di ricerche senza esito per il sub disperso

Terzo giorno di ricerche senza esito. Nemmeno il Side Scan Sonar dei vigili del fuoco è riuscito a intercettare il corpo di Dino Robotti, il corallaro di 38 anni disperso da giovedì mattina, durante una battuta di pesca all'oro rosso, nel mare a sud di Capo Caccia.

Lo strumento, arrivato da Roma, per quanto sofisticato e potente, non ha restituito l'immagine che l'unità di soccorso cercava e così, dopo ore di perlustrazione, la task-force ha fatto rientro in porto.

In mare pure le motovedette della Guardia Costiera, un elicottero e la Guardia di Finanza che, con i mezzi navali, ha perlustrato, in particolar modo, il tratto tra Capo Caccia e Capo Falcone.

Caterina Fiori

***