Steven Lopez
SPORT

Taekwondo, abusi sessuali su minore: il campione olimpico Lopez sospeso a vita

Steven Lopez, due volte campione olimpico e cinque volte campione del mondo di taekwondo, è stato sospeso a vita in seguito alle accuse di abusi sessuali su minorenne.

Lo ha annunciato, al termine di una procedura durata quattro mesi, il Centro SafeSport.

Secondo il quotidiano americano "Houston Chronicle", l'atleta è accusato di aver fatto sesso nel 2000 con una ragazza di 14 anni.

Lopez potrà presentare appello. Lui e il fratello Jean sono già coinvolti in un altro caso. Jean, allenatore della squadra olimpica di taekwondo degli Stati Uniti, era stato squalificato a vita per reati di questo tipo.

Quattro ex atlete da lui allenate lo hanno accusato di violenze risalenti alla fine degli anni Novanta e negli anni Duemila, quando erano membri della squadra Usa.

Secondo il testo della denuncia, "le vittime non hanno avuto altra scelta che sottomettersi alle richieste sessuali dei fratelli Lopez, pena l'esclusione dalla squadra".

(Unioneonline/M)