La cascata nello Yosemite National Park, in California
CRONACA

Si fa un selfie in cima a una cascata, precipita nel vuoto per 200 metri

Un 18enne di nazionalità israeliana è morto cadendo dalla cima di una cascata allo Yosemite National Park, in California, mentre si stava scattando un selfie.

Lo riporta la Cbs.

Il ragazzo, Tomer Frankfurter, originario di Gerusalemme, era impegnato in un'escursione nei pressi delle Nevada Fall, quando ha deciso di farsi una foto.

Poi è precipitato nel vuoto per circa 200 metri, probabilmente dopo essere scivolato inavvertitamente.

I primi accertamenti medici hanno confermato la natura accidentale dell'incidente.

Il corpo del giovane è stato restituito alla famiglia in Israele per le esequie.

(Unioneonline/F)