Partinico, in provincia di Palermo
CRONACA

Palermo, migranti picchiati e insultati a Ferragosto: 7 in manette

Il tuo browser non supporta i video HTML5

I carabinieri di Partinico, in provincia di Palermo, hanno arrestato sette persone (quattro in carcere e tre agli arresti domiciliari, fra cui due donne) per lesioni e violenza privata aggravata dall'odio etnico e razzista nei confronti di sei giovani extracomunitari.

L'indagine della Procura di Palermo è partita dopo la denuncia presentata lo scorso 16 agosto dalle vittime, sei giovani migranti di origine gambiana ospiti della comunità "Mediterraneo" di Partinico, e un'educatrice dello stesso centro.

I giovani avevano raccontato di essere stati aggrediti verbalmente per futili motivi la sera del 15 agosto per poi essere inseguiti in auto fino al rientro in alloggio dove sono stati anche picchiati. Quel giorno le percosse causarono alle vittime prognosi tra i quattro e i venti giorni.

L'inchiesta è stata diretta dal procuratore aggiunto di Palermo Marzia Sabella, insieme ai sostituti procuratori Giorgia Spiri e Andrea Fusco.

(Unioneonline/M)