Il ricordo delle insegnanti
CRONACA

Irgoli, le maestre ricordano Richard: "Era l'espressione della vita"

"Purtroppo è un momento molto triste perché dover depennare un bambino che non c'è più è una cosa atroce. Era un bimbo gioioso: è una tragedia per tutti".

Così Giuseppina Pinna, insegnante di Richard Mulas, il piccolo di 7 anni che domenica è annegato in una piscina condivisa fra due residence a Orosei.

Il dramma e lo strazio di una famiglia diventano così quello dell'intera comunità di Irgoli, paese d'origine del piccolo.

"Aveva una gioia di vivere incredibile, uno choc per tutti compagni di classe - prosegue Rosa Maria Monne vicepreside dell'Istituto Comprensivo di Irgoli - ed era curioso, vivace. Non lo dimenticheremo mai. Non ci sono parole per fare coraggio alla famiglia. Richard era l'espressione della vita".

Domani mattina verrà effettuata l'autopsia sul corpo del bimbo; poi verranno fissati i funerali.

(Unioneonline/M)

***

IL SERVIZIO DEL TG DI VIDEOLINA:

Il tuo browser non supporta i video HTML5

LA TRAGEDIA: