GOSSIP

Il figlio di Corona su Instagram con la benedizione di papà, la Moric: "Ti prego, non farlo"

Dopo varie comparsate social sui profili dei genitori, Carlos Maria Corona - il figlio 16enne di Fabrizio e di Nina Moric - ha creato un suo profilo Instagram.

Ed è già a quota 100mila followers. Non poteva essere altrimenti, vista la pubblicità che gli ha fatto il padre.

Fabrizio e Carlos Maria hanno postato un video sul profilo dell'ex re dei paparazzi. "Carlos, perché vuoi creare un profilo Instagram?", chiede il papà. "Per comunicare le mie idee, per stare al passo con i tempi, e per comunicare ciò che penso e ciò che reputo che gli altri debbano sapere. Sarà un profilo diverso da quello dei miei coetanei". Poi, a precise domande del papà, risponde: "Non è un profilo commerciale e ho scelto io di aprirlo".

"Seguite mio figlio e capirete tante cose", scrive a corredo del video Fabrizio Corona.

Detto, fatto. Dopo una manciata di minuti appare la prima, e per ora unica, pubblicazione sul profilo di Carlos Maria.

Il giovane, petto nudo con scritta "I love dad", addominali in vista, sguardo penetrante ed espressione da duro, da uomo che non deve chiedere mai. Quella che pare una fotocopia di alcuni scatti del papà, a cui evidentemente il 16enne si ispira.

Il primo scatto di Carlos Maria Corona

E grazie al quale - è lui stesso a scriverlo a corredo della foto - ha iniziato una nuova vita. "Credo in mio padre. Credo nella mia famiglia ritrovata. Inizio di una nuova vita".

Lo scatto ha già superato i 40mila like e i 3mila commenti, equamente divisi tra chi lo sprona ad andare avanti e chi invece gli dice di fermarsi.

Chi non l'ha presa bene è mamma Nina Moric, protagonista di un botta e risposta infuocato con Fabrizio Corona proprio sotto il post di Carlos Maria.

"Ti prego, non mettere questa meravigliosa creatura in pasto ai lupi. Proteggilo, ti prego non farlo", il messaggio di Nina. "È una sua scelta, ha 16 anni e ha il diritto di vivere la sua età", la risposta dell'ex re dei paparazzi.

Poi la modella croata ha pubblicato una storie sul suo profilo: "I social network dovrebbero permettere di entrare in contatto con gli altri, di condividere idee ed emozioni, cercare e trovare informazioni. Con i social network ci dovremmo divertire, costruire legami e amicizie, ricevere notizie dal mondo e potremmo persino usarli per studiare e lavorare. Ma oggi sono altro, oggi sono il sostitutivo dei manicomi, delle succursali dei nostri quartieri, dove spesso si sfoga rabbia e violenza psicologica. Provare a tenere lontani i nostri figli, così come si tenevano lontani, anni fa, dalla strada, è un dovere di ogni genitore che voglia essere considerato tale".

E sui social la gente è divisa. Tra chi sta con Nina Moric e chi sta con Fabrizio Corona.

(Unioneonline/L)