Il gol partita di Barella
SPORT

Le pagelle rossoblù: Nicolò su tutti, conferma Srna

Cragno 6: Qualche buona uscita, niente di più per l'uomo Cragno, oggi splendidamente protetto dai suoi scudieri.

Srna 7: Una piacevolissima conferma il croato, soprattutto nella ripresa dove sciorina un gran calcio e i soliti, insidiosissimi, cross.

Klavan 6,5: Ottima partita a protezione di Cragno, questa volta la difesa rossoblù concede pochissimo. Nel concitato finale sbroglia una situazione intricatissima nella propria area di rigore.

Romagna 6: Bene anche lui, la coppia centrale non lascia buchi questa volta. Poteva evitare, nel finale, di avventurarsi in un dribbling in mezzo a tre nelle propria tre quarti: perde malamente la sfera e per poco non deve rimpiangerla, quella palla persa.

Padoin 6: Ci mette la solita grinta il tignoso esterno sinistro del Cagliari. Scende e crossa meno del solito, ma se dall'altra parte c'è Srna non c'è problema.

Bradaric 5,5: Lento, spento, e neanche lucidissimo. Nulla di più rispetto al Cigarini delle prime due partite.

Barella 7,5: Il gol partita, con tanto di deviazione fortunata. E già basterebbe, ma Nicolò oggi è in grande spolvero. E lo fa vedere soprattutto nel secondo tempo, nel corso del quale diventa autentico trascinatore della squadra. Molto più lucido del solito, questa volta non si fa neanche ammonire. Uomo partita.

Castro 6: Senza infamia né lode il centrocampista di Maran. A Cagliari deve ancora far vedere quello di cui è capace, lo stiamo aspettando.

Faragò s.v.: Entra a un quarto d'ora dalla fine per lottare in mezzo al campo.

Ionita 6: Qualcosa in più, almeno sotto il profilo della corsa, l'ha fatta vedere rispetto alle altre uscite. Ma non è un trequartista.

Dessena 6: Entra al posto del moldavo e ci mette la garra che serve per mantenere il risultato nella seconda metà della ripresa. Rimedia un giallo, ma a buon fine, perché lo fa per bloccare sul nascere un'azione pericolosa dei neroazzurri.

Sau 5,5: Duetta bene con Barella in un paio di occasioni nel secondo tempo, ma nel complesso non merita la sufficienza. Grida vendetta quel tentativo di assist quando era a due passi dalla porta e doveva buttarla solo dentro. Si era sullo 0-0.

Farias 6: Più vivace di Pattolino, entra al 78' e va pure vicino al gol, Berisha dice no al suo destro.

Pavoletti 6: Dopo un primo tempo molto deludente, si risveglia nella ripresa. Non trova il gol, ma lotta su tutte le palle come al suo solito, fa sponde, scambia la palla coi compagni, fa salire la squadra. Prezioso.

(Unioneonline)