Rifiuti in piazza Indipendenza
CRONACA

Domusnovas, degrado in piazza Indipendenza: "Qui gli operai del Comune non si vedono mai"

Illuminazione da tempo fuori uso, cestini mai svuotati, erbacce e mancate pulizie un po' dovunque e anche lamentele per i mancati progetti di valorizzazione.

Non se la passano certo bene piazza Indipendenza e le vie di Domusnovas che si affacciano sul grande slargo da oltre 1.500 metri quadrati del popoloso rione di Cracchera.

Non una situazione drammatica, ma certamente i disservizi che da tempo interessano la zona stanno innervosendo residenti e chi gestisce il chiosco bar della piazza.

"Qua gli operai comunali non si vedono mai", sbotta Massimo Carboni, residente in via Paolo VI. L'uomo sottolinea anche i ripetuti mancati ritiri dei rifiuti porta e punta il dito contro l'incuria che regna nella piazza.

Se nè lamenta anche Carla Paschina che gestisce il chiosco bar (115 metri quadrati di superficie): "Mi devo occupare di tutto io anche se il mio chiosco occupa meno di un decimo della piazza".

Poco oltre, nella via Paolo VI, sono le condizioni disastrate dell'asfalto a spiccare in negativo. All'altezza della curva con via Piave ci sono anche due auto ferme da tempo sotto le quali sono cresciute le erbacce: "Sono lì da oltre un anno, nessuno interviene", riferiscono altri residenti.

Il sindaco Massimo Ventura ammette i disservizi e promette soluzioni: "Stiamo per varare alcuni progetti da 400mila euro in totale che dovrebbero risolvere la situazione di questa e di altre piazze del paese".

di Simone Farris