Elisa Salatino
CRONACA

Australia, condannata a 10 anni la prof italiana trovata con la cocaina in valigia

È stata condannata a 10 anni di reclusione per il reato di importazione di sostanze proibite Elisa Salatino, un'insegnante italiana trovata in Australia con cinque chili di cocaina in valigia.

La sentenza è stata pronunciata dal giudice Irene Lawson del tribunale di Melbourne, che ha disposto che la docente, originaria della provincia di Bari, sconti sei anni in carcere in un carcere di massima sicurezza e altri quattro con pena sospesa.

La 40enne era stata arrestata il 13 febbraio dell'anno scorso all'aeroporto di Tullamarine, dopo che nel suo bagaglio era stata rinvenuta la droga che, rivenduta, avrebbe potuto fruttare fino a un milione di euro.

In Australia la pena massima per il reato di importazione di sostanze proibite è l'ergastolo.

Il giudice ha riconosciuto a Salatino alcune attenuanti: alla professoressa è stato infatti attribuito un comportamento "incosciente e sconsiderato" ma non il ruolo di organizzatrice del trasporto della droga.

Il viaggio le era stato regalato da un amico.

"Purtroppo Elisa è caduta vittima di una sostanziale ingenuità, prestandosi a fare da corriere", ha detto il legale dell'imputata, l'avvocato Renzo De Leonardis, commentando la sentenza.

(Unioneonline/F)