Nicky Hayden (foto Ansa)
CRONACA

Morte di Nicky Hayden, la famiglia chiede 6 milioni di risarcimento

Sei milioni di euro.

Questo - secondo quanto riportato da "Il Resto del Carlino" - il risarcimento richiesto dalla famiglia di Nicky Hayden, il pilota morto il 17 maggio dell'anno scorso in seguito a un incidente stradale a Misano Adriatico (Rimini).

Lo sportivo era stato travolto da un'auto mentre faceva un giro in sella alla sua bici da corsa.

Il processo per omicidio stradale contro il 31enne di Morciano che era alla guida del veicolo inizierà il prossimo 10 ottobre.

La richiesta dei parenti del campione di motociclismo è pervenuta ai legali Pierluigi Autunno e Francesco Pisciotti, avvocati dell'imputato.

Secondo l'accusa, al momento dell'impatto, la vettura viaggiava a 70 chilometri orari in una strada in cui il limite è di 50.

Hayden era morto dopo cinque giorni di agonia durante il ricovero all'ospedale Bufalini di Cesena.

Il prossimo 9 settembre, durante la MotoGp di Misano, sarà inaugurata una stele in memoria di Kentucky Kid nel luogo dell'impatto tra via Tovoleto e Cà Raffaeli.

(Unioneonline/F)