Una medusa
CRONACA

Libera le meduse in acqua: bagnino preso a badilate

Stava liberando in mare una decina di meduse pescate da un ragazzino, quando il papà di quest'ultimo lo ha preso a badilate per impedirglielo.

È la disavventura capitata a un bagnino sulla spiaggia riminese di Viserba.

L'uomo voleva semplicemente far rispettare il divieto di pesca e uccisione di meduse, quando è intervenuto il papà del ragazzino che le aveva catturate: "Devi lasciarle libere", avrebbe detto il bagnino all'uomo, un 37enne.

E quello, di tutta risposta, gli ha detto di "farsi i fatti suoi".

Ne è seguita una lite sfociata nell'incredibile gesto del 37enne, che prima ha cercato di uccidere le meduse a badilate, poi ha colpito in testa il bagnino.

Quindi ha preso il figlio e si è allontanato, ma è stato rintracciato poco dopo la polizia grazie ai diversi testimoni presenti. L'uomo è stato denunciato per lesioni, il bagnino è finito in pronto soccorso.

(Unioneonline/L)