Uno scatto dalle prove del Festival
CULTURA

Danza, musica e teatro a Oristano con il nuovo festival "Miniere sonore"

A Oristano torna il festival "Miniere sonore", promosso dall'associazione culturale Heuristic con il sostegno della Regione e dell'assessorato comunale alla Cultura: da venerdì a domenica all'Hospitalis Sancti Antoni ci sarà spazio per un ricco programma in cui si intrecceranno musica, danza e teatro.

Si inizia venerdì alle 21 con "Missing voice" di Enrico Sesselego, un tributo all'indimenticato Roberto Pellegrini che, a causa della sua improvvisa scomparsa, non poté portare a termine il suo lavoro, ripreso e rielaborato attraverso le registrazioni in studio.

Alle 21.30 il francese Jenny Braizat si esibirà in una performance di danza e musica realizzata con strumenti tradizionali di culture diverse, infine si esibirà Antonio Lai con Janas, uno spettacolo in cui musica e teatro sono intimamente legati.

Sabato la scena sarà per "SARRAM" di Valerio Marras (chitarra e effetti) e Claudio Spanu (video), poi sarà la volta dell'artista indiana Vasuda Sharma con il nuovo singolo Miss V.

Alle 23 salirà sul palco Alessandro Cortini, artista bolognese formatosi a Los Angeles che realizzerà una performance audiovisiva in cui dominano le sonorità elettroniche. In chiusura la band 3:56 AM. Domenica ad aprire la serata il primo live di Andrea Ruggeri con "IDcard", alle 22 Elio Martusciello & Ludovica Manzo con "Tutt'uno". Chiude il festival "LRM Performance - Locus" eseguita da tre artisti.

di Valeria Pinna