Un'immagine prima della corsa
SPORT

Villanova Monteleone. Grande festa e gran fatica: 18 chilometri di corsa dal Mare alla montagna

Morad Ibnorida dell'Atletica Olbia si aggiudica la diciassettesima edizione della durissima corsa "Dal Mare alla Montagna" a Villanova Monteleone, organizzata dall'Associazione SOS Iddanoesos con il patrocinio del Comune di Villanova Monteleone.

Il vincitore ha tagliato il traguardo col tempo di 01:13:56 davanti a Fabrizio Baralla del Triathlon Team Sassari (01:15:42) che ha battuto in volata Alviero Atzeni della Cagliari Marathon Club (1:15:49).

Prima delle donne Alice Capone del Triathlon Team Sassari col tempo di 01:25:22, seguita da Maria Luz Freire dell'Atletica Buddusò (01:25:58) e Alessandra Bresciani dell'Unione Sport Atletica Cafasse (01:27:41).

Un percorso durissimo di 18 chilometri con un dislivello positivo di 816 metri. Dopo quattro chilometri piani, dal quinto è iniziata la durissima salita (dai zero a cinquecento metri di altitudine in appena cinque chilometri) fermatasi temporaneamente al nono.

Quindi 2,5 chilometri di discesa e nuovamente salita sino al 16 chilometro. Finale in discesa con arrivo nel cuore di Villanova Monteleone.

"Una gara durissima", ha detto Giulio Pusceddu de 'Il Sogno delle Giovani Promesse Maracalagonis', che ha concluso col tempo di 01.32.18. "Per me si è trattato dell'esordio. Davvero impegnativa. I polpacci bruciavano. Complimenti all'organizzazione che non ci ha fatto mancare nulla. Rifornimenti puntualissimi nel tratto di salita".

Stanco ma con il sorriso sulle labbra all'arrivo, Agostino Serra della Cagliari Atletica leggera. "È il secondo anno che faccio questa corsa. Tanta fatica ma una soddisfazione immensa terminarla. Uno scenario fantastico. Ho migliorato il mio personale di tre minuti. Spero di poter partecipare anche il prossimo anno".

di Antonio Serreli