Giorgio Lecca e Cesare Moriconi
SPORT

Triathlon, uno sport che cresce anche in Sardegna

"Il triathlon è uno sport in rapida e straordinaria crescita anche in Sardegna".

A parlare, è Cesare Moriconi, il triatleta che il 5 agosto scorso, assieme ad altri tre sardi - Giorgio Lecca, Giovanni Massidda e Fabio Benuzzi - ha partecipato all'ironman 70.3 di Gdynia in Polonia e che sottolinea il grande lavoro che diverse società sportive stanno compiendo per incentivare la pratica di questa spettacolare disciplina sportiva, composta da tre specialità (nuoto, ciclismo e corsa), così faticosa almeno quanto i benefici che essa produce non soltanto per il corpo.

Trale società sarde la Blue Tribune nell'arco di pochi anni ha fatto registrare un aumento incredibile del numero dei triatleti, così come NL Sport e TriSinnai, nato nel 2014.

"Nell'Isola - dice ancora Moriconi - sono tanti gli atleti che vantano risultati di grande prestigio a livello internazionale anche sulla misura intera dell'ironman (3,8 chilometri di nuoto; 180 chilometri di bici e 42 chilometri di corsa). Pensiamo, solo per fare un esempio, al fortissimo Giuseppe Solla, pioniere del triathlon in Sardegna e per ben quattro volte finalista ai mondiali di Kona, nelle Hawuai per la categoria age-group, la più bella gara di triathlon al mondo. Ma anche Samuel Uccheddu che lo scorso anno è stato il primo degli italiani a tagliare il traguardo all'ironman di Copenaghen. E poi tantissimi altri triatleti che con passione e tanta fatica ogni anno si allenano con l'obiettivo di una o più gare in giro per il mondo sulla misura intera e, molto di più, sull'half ironamn (1,9 chilometri di nuoto; 90 di bici e 21 di corsa)".

Il TriSinnai, come detto, è nato nel 2014: "Con un gruppo di amici appassionati della disciplina - dice il tecnico e promotore della associazione, Rudy Cardia - abbiamo fondato l'associazione. In pochi anni, partendo da zero, abbiamo raggiunto numeri importanti. Contiamo oggi quasi cento atleti con una attenzione particolare al settore giovanile e ai bambini. Nel 2017 venticinque bambini hanno praticato la disciplina con continuità. Uno sport in crescita che comprende tre discipline e per questo non è mai noioso. È un divertimento".

Gli allenamenti vengono svolti nella piscina comunale per quanto riguarda il nuoto mentre per la corsa e la bici ci creiamo uno spazio nei parcheggi del centro sportivo Sant'Elena. Puntiamo a recuperare uno spazio sicuro vicino alla Pineta e alla piscina comunale per praticare al meglio la disciplina".

In Sardegna sono circa mille gli atleti che praticano triathlon.

"Facciamo diversi progetti con le scuole - dice Cardia che è anche presidente regionale di FITRI (la federazione italiana di triathlon) - per incentivare i ragazzi alla partecipazione delle gare. Abbiamo ideato un circuito in Sardegna che unisce diverse gare: triathlon cross e su strada, duathlon e aquathlon. L'ultima tappa sarà proprio a Sinnai a metà novembre".

di Antonio Serreli