Davide Capello
CRONACA

La testimonianza choc di un sardo: "Salvo per miracolo"

Fra le prime testimonianze dall'immane tragedia di Genova c'è quella del nuorese Davide Capello, portiere e bandiera del Legino, squadra di promozione ligure, classe 1984.

Davide, che lavora a Savona come vigile del fuoco e in passato ha vestito i colori del Cagliari, si trovava sul ponte con la propria auto al momento del crollo, e dopo un volo di decine di metri è miracolosamente uscito illeso dalle macerie.

"Ero con la mia auto su quel ponte - ha raccontato raggiunto al telefono dai giornalisti - l'ho percorso tante altre volte. Ero da solo. Ho sentito un forte boato e la mia vettura è precipitata. Sono rimasto incagliato forse ad un traliccio, non so bene cosa sia successo. So soltanto che sono riuscito a uscire grazie a delle persone che mi hanno aiutato e a mettermi in salvo. Scioccante, mi sono spaventato tantissimo. Se mi sono salvato è stato un miracolo".

"Ho visto la strada che andava giù - ha concluso - sembrava un film allucinante. Una tragedia".

(Unioneonline/v.l.)