L'ospedale Brotzu
#CARAUNIONE

La lettera del giorno: "Mio figlio fuori dal coma, grazie ai medici del Brotzu"

Pubblichiamo oggi la lettera di ringraziamento ai medici e al personale del Brotzu di un padre di Maracalagonis, il cui figlio quattordicenne, finito per cinque giorni in coma a seguito di un incidente stradale, ha potuto finalmente fare ritorno a casa, grazie anche alle preziose cure dell'ospedale cagliaritano.

***

"Gentile redazione,

la sera del 29 giugno ero a casa quando mio figlio 14 enne Michael e un suo amichetto vennero travolti da un'auto. Erano in bici.

Mio figlio finì in ospedale in coma.

Ho vissuto momenti di disperazione, cinque giorni terribili senza capire molto, sperando solo nei medici e nel Signore.

Ora mio figlio è tornato a casa, sta decisamente meglio, ha iniziato a mangiare e sta riprendendo la sua autonomia.

Vi scrivo, quindi, per esprimere la mia gratitudine ai medici di rianimazione e degli altri reparti del Brotzu che lo hanno avuto in cura. Sono stati davvero meravigliosi, e se mio figlio è tornato a casa lo deve e lo dobbiamo anche a loro.

Abbiamo vissuto giorni difficili, ma ora a casa è tornata la serenità.

Grazie di cuore a tutti".

Cesare Angius - Maracalagonis

***

Potete inviare le vostre lettere e segnalazioni a redazioneweb@unionesarda.it specificando il vostro nome e cognome e un riferimento telefonico. Nell'oggetto dell'email chiediamo di inserire la dicitura #CaraUnione.

(La redazione si limita a dar voce ai cittadini che denunciano disservizi o anomalie e non necessariamente ne condivide il contenuto)