CRONACA

Contributi della Regione per le partorienti delle isole minori

È stato firmato dall'assessore regionale alla Sanità, Luigi Arru, il decreto che determina le modalità e le procedure per l'erogazione del contributo alle partorienti nelle isole minori. Si tratta di quelle donne che, in mancanza anche temporanea, del punto nascita, danno alla luce i loro bimbi in altre strutture regionali.

"Lo stanziamento - spiega l'assessore - è stato previsto dalla legge regionale finanziaria 2018 con l'obiettivo di far fronte ai disagi derivanti dalle condizioni di insularità e delle difficoltà dei trasporti via mare delle partorienti".

Il contributo, che ha un valore massimo di 1.500 euro, riguarda le donne residenti nei comuni di Carloforte e La Maddalena da almeno 12 mesi prima della data del parto e che abbiano partorito in uno dei Punti Nascita pubblici o privati dell'Isola.

Le richieste potranno essere inoltrate entro 60 giorni dal parto secondo la modulistica che verrà messa a disposizione dall'Azienda per la tutela della salute.

(Unioneonline/s.s.)