CRONACA

Giornata mondiale della Terra: "Stop alla plastica in mare". Volontari in azione a Giorgino

Si celebra oggi l'Earth Day, la Giornata mondiale della Terra.

In occasione della ricorrenza, nata nel 1970 per ricordare il bisogno di conservare le risorse naturali del pianeta, sono in programma una serie di iniziative a tutela dell'ambiente.

"Quest'anno - ha spiegato il Movimento Ecologista Ecoitaliasolidale - il nostro impegno è per chiedere lo 'Stop alla plastica in mare', con una serie di eventi di informazione specifica in materia di inquinamento della plastica sulle coste italiane".

I mari del mondo - ha ricordato - sono invasi dalla plastica, come si evince da uno studio coordinato dall'Università della Georgia che per la prima volta ha calcolato con precisione la quantità di plastica gettata nei mari. Ben il 5 per cento di quella prodotta nel mondo finisce ogni anno fra le onde. Complessivamente fra bottiglie, tappi, rivestimenti, imballaggi, stiamo parlando di 12,7 milioni di tonnellate che inquinano fortemente il mare".

Anche in Sardegna cinque amici, che si definiscono "amanti dell'ambiente e del mare", sono entrati in azione sulla spiaggia cagliaritana di Giorgino.

Come scrive alla redazione, via WhatsApp, la nostra lettrice Daniela, "abbiamo raccolto in due ore lattine, plastica, cime, bidoni e nasse". "Fossimo stati di più - aggiunge - avremmo fatto di meglio, ma la popolazione si riempie la bocca di belle parole e poi, a conti fatti, nessuno muove un dito".

Le immagini inviate dalla nostra lettrice Daniela dopo le attività a Giorgino (Cagliari)

(Unioneonline/s.s.)

(Potete inviare i vostri video, foto e news a L’Unione Sarda su WhatsApp al numero 335.1546482)

Il tuo browser non supporta i video HTML5