La tomba di Pranu Siara
CULTURA

Suelli, un presidio di volontari per preservare le scoperte archeologiche

Un presidio permanente per garantire l'incolumità della tomba prenuragica rinvenuta nei giorni scorsi a Pranu Siara, nelle campagne di Suelli.

Lo ha deciso il sindaco Massimiliano Garau con un'ordinanza di fine anno che ha lo scopo di preservare dai tombaroli quella che sembra essere una delle più importanti scoperte archeologiche della Sardegna.

"Purtroppo i tempi burocratici non sono in linea con le urgenze dei territori", lamenta il primo cittadino, che sperava di poter avviare uno scavo d'urgenza in modo di battere sul tempo malintenzionati e tombaroli.

"La burocrazia si conferma il maggior alleato di chi compie scavi clandestini, strappando per sempre alla conoscenza dati importantissimi che potrebbero contribuire a riscrivere la storia della Sardegna", conclude il sindaco.

Da qui la decisione di organizzare il presidio. Volontari e componenti delle varie associazioni del paese, con a capo sindaco e amministratori comunali, vigileranno giorno e notte l'intera area del sito. Stasera il primo turno.

di Severino Sirigu