Halloween, tanti appuntamenti per grandi e piccini
CULTURA

Halloween nell'Isola, fra visite guidate, tradizioni e spettacoli horror

Diverse le manifestazioni in programma in questi giorni in tutta la Sardegna, a cavallo fra Halloween e i riti della tradizione sarda.

A Cagliari , nell'ambito della rassegna Invitas, in programma nel pomeriggio la festa di Is Animeddas a cura dell'associazione Libera, che accoglie i bambini offrendo loro dei dolci, noci, mandarini secondo la tradizione. Domani sarà invece la volta di "Su mortu mortu". Ancora oggi (dalle 17) l'Orto botanico dell'Università di Cagliari organizza una visita tematica per conoscere meglio le piante tipiche di questo periodo dell'anno. In programma una passeggiata alla scoperta delle tradizioni di varie parti del mondo con, in chiusura, la possibilità per i più piccoli di realizzare una maschera della tradizione messicana da portar via, ricevendo poi in dono "is animeddas".

A Seui appuntamento con la ventunesima edizione di Su Prugadoriu, nuscos e saboris antigus, manifestazione che sino al primo novembre è ormai un appuntamento importante nel calendario degli eventi nell'Isola. Oltre alle degustazioni di prodotti tipici, in programma escursioni, visite ai laboratori artigianali e ai musei, spettacoli teatrali e concerti.

A Tortolì , oggi e domani, teatro, letture e film del terrore: una due giorni organizzata dal Gruppo infioratrici in collaborazione con i commercianti del Corso e il comitato del centro storico.

A Santadi , nell'area archeologica di Pani Loriga, oggi dalle 18,30 sino alle 2 di mattina verranno raccontati i riti funebri dei nuragici e dei punici. Alle 21 un aperitivo e musica con i Golaseca in concerto. I partecipanti dovranno indossare una maschera e munirsi di una torcia.

A Olbia "divertimento da paura" assicurano i curatori di S'Iscuru, manifestazione organizzata da All Me Connection in collaborazione con il Comune. In programma letture e teatro del terrore per i più piccoli, degustazioni, sfilate e concerti. Oggi la questua dei bambini e, alle 18, la parata S'Iscuru: dal Comune a piazza Mercato tutti in maschera, con Mascotte, Mogoro Marching Band, trampolieri, mangiafuoco, ballerini, Harry Potter e tanti altri figuranti.

La tradizione sarda: